Informazioni Utili

L'ufficio relazioni col pubblico é aperto:
Lun. 8.30/13.00
Gio. 8.30/13.00 – 14.00/18.00

Pronto Intervento: Tel: 059891820

Responsabili di area e Dirigenti ricevono solo su appuntamento.

Richiedi informazioni

RISORSE ENERGETICHE RINNOVABILI

RISPARMIO ENERGETICO ACER MODENA

ACER Modena è da sempre sensibile al tema delle risorse energetiche rinnovabili ed al tema dell’efficientamento energetico, sia a livello di progettazione di nuovi edifici ERP, che nella riqualificazione di edifici esistenti.

In tale ottica, il 3 ottobre 2013 ACER ha organizzato un importante convegno a Modena dal titolo “Abitare Oggi. Esperienze, problematiche e soluzioni di efficientamento energetico nell’edilizia residenziale” ed a seguito di questo l’attività di progettazione, gestione e monitoraggio da parte di ACER si è ulteriormente ampliata ed articolata.

- In tutti i nuovi fabbricati, al fine di ottemperare agli obblighi della Delibera Regionale DAL  156/2008 e s.m.i., vengono installati pannelli solari termici.Dall’entrata in vigore della predetta normativa nei vari edifici, con un numero di alloggi coinvolti pari a 80, sono stati installati 83 pannelli solari termici, per un totale di circa 191 mq di area occupata; tali impianti, entrati in servizio in periodi differenti, ad oggi hanno prodotto complessivamente 173,4 MWh termici, contribuendo ad un risparmio di 15 TEP e consentendo una mancata emissione nell’atmosfera di 36 Tonnellate di CO2.

Il dato interessante da sottolineare è che in fase di realizzazione e progettazione sono previsti altri edifici per un totale di 111 alloggi, nei quali saranno installati complessivamente 89 pannelli solari termici, equivalenti ad un’area di circa 205 mq.

-  Allo stesso modo, anche i pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica sono obbligatori nelle nuove costruzioni e in edifici sottoposti ad importanti ristrutturazioni. A tal riguardo ACER Modena ha anche realizzato, oltre a quelli obbligatori, anche alcuni impianti di sua proprietà, raggiungendo in questo modo i seguenti risultati: su un numero di alloggi coinvolti pari a 92 sono posizionati 274 pannelli fotovoltaici, pari ad una potenza di 80,5 kW, i quali hanno prodotto ad oggi  complessivamente 220,9 MWh elettrici contribuendo ad un risparmio di 41 TEP e consentendo una mancata emissione nell’atmosfera di 117 Tonnellate di CO2.

In fase di realizzazione e progettazione su edifici ERP, con un numero di alloggi pari a 115, sono previsti altri impianti fotovoltaici composti da un totale di 473 pannelli fotovoltaici, pari ad una potenza di 116,9 kW, i quali produrranno indicativamente circa 134,4 MWh elettrici ogni anno contribuendo ad un risparmio di 25 TEP/anno e consentendo una mancata emissione nell’atmosfera di 71 Tonnellate di CO2/anno.

Il dato significativo è quindi che ACER Modena si appresta a divenire gestore di un considerevole campo fotovoltaico, dislocato nella provincia, di una potenza complessiva pari a 200kW.

I sistemi di monitoraggio presenti sui singoli impianti permettono sia un controllo immediato e puntuale da parte del personale tecnico di ACER Modena, sia di visionare liberamente da parte del singolo cittadino i dati significativi di questi sul sito internet di ACER all’indirizzo http://www.aziendacasamo.it/ita/impianti-fotovoltaici.

-  Oltre alla parte impiantistica, anche e soprattutto l’involucro delle nuove costruzioni è studiato al fine di ridurre al minimo il consumo energetico delle stesse.Tutti gli edifici ERP di nuova costruzione realizzati e/o progettati all’interno di ACER Modena sono infatti classificati almeno in classe B, sulla base del sistema di certificazione SACE vigente in Emilia Romagna, con alcune positive eccezioni in classe A o A+.

Compatibilmente con le risorse disponibili, nei vari Comuni sono iniziati inoltre una serie di interventi di riqualificazione energetica mediante l’applicazione di cappotti isolanti esterni alle facciate, anche nei Comuni colpiti dal sisma del Maggio 2012.

In particolare va citata la ristrutturazione globale effettuata nell’edificio di via Giannone 35 a Camposanto, terminata nell’ottobre 2012, attraverso la quale un fabbricato risalente alla seconda metà degli anni cinquanta è stato portato da una classe G ad una classe energetica B.

Inoltre sono stati terminati nel 2014 due interventi di isolamento a cappotto nel Comune di Modena.

Il primo, in via del Frassino 50-52-54, edificio composto da 30 unità abitative, ha visto la riqualificazione dello stesso da una classe energetica F con indice di prestazione energetica pari a 193,84 kWh/mq anno ad una classe D, con un nuovo indice di prestazione energetica più che dimezzato pari a 98,72 kWh/mq anno.

Il tutto si traduce in una mancata emissione di 35,5 Tonnellate di CO2 ed un risparmio di 15,3 TEP.

Il secondo, in via Gambigliani Zoccoli 116, edificio composto da 11 unità abitative, ha visto la riqualificazione dello stesso da una classe energetica G con indice di prestazione energetica pari a 225,69 kWh/mq anno ad una classe D, con un nuovo indice di prestazione energetica quasi dimezzato pari a 119,84 kWh/mq anno.

Il tutto si traduce in una mancata emissione di 20,1 Tonnellate di CO2 ed un risparmio di 8,7 TEP.

Per entrambe questi interventi il personale tecnico di ACER Modena ha ottenuto l’ammissione agli incentivi previsti dal D.M. 28/12/2012, il cosiddetto CONTO TERMICO previsti per interventi di riqualificazione energetica da parte di Enti Pubblici; gli introiti derivanti, circa il 40% della spesa sostenuta per l’isolamento termico, saranno messi a disposizione per ulteriori interventi di riqualificazione energetica.

In fase di ultimazione sono i lavori di riqualificazione energetica sempre tramite isolamento a cappotto di due edifici a Modena in via delle Dalie 51..57 e via delle Dalie 61..69 composti in totale da 54 unità abitative; rispettivamente i due interventi consentiranno di evitare l’emissione in atmosfera di 19,2 Tonnellate di CO2 (con un risparmio di 8,3 TEP) e 30,9 Tonnellate di CO2 (con un risparmio di 13,4 TEP).

Infine, in fase di progettazione avanzata, attivabile non appena verranno individuate le necessarie risorse finanziarie, è l’intervento di isolamento termico a cappotto a Modena sull’edificio di via Arezzo angolo via Terranova composto da 93 alloggi; tale intervento consentirà di evitare l’emissione in atmosfera di 119,2 Tonnellate di CO2 (con un risparmio di 51,3 TEP).



pubblica annuncio